Ribo dà il benvenuto al Cloud

  • Ribo dà il benvenuto al Cloud

    Ribo dà il benvenuto al Cloud

    Ribo è orgogliosa di presentare la sua ultima realizzazione, all’insegna dell’avanguardia tecnologica, che consente ai propri software l’accesso ai servizi di cloud computing, ad ogni livello.

    Attraverso i servizi della piattaforma di cloud computing offerti da Ribo, le aziende possono accedere ad un’architettura condivisa e configurabile di risorse, con lo scopo di migliorare la propria infrastruttura o abbatterne i limiti, considerando come obiettivo di eliminare i costi di gestione IT.

    Smart.1 e Fireproof sono i primi prodotti che beneficeranno della nuova piattaforma, alzando immediatamente il livello di dinamicità e scalabilità, caratteristiche fondamentali per soluzioni aziendali: grazie al sistema WebHarbor, totalmente sviluppato da Ribo.

    La nuova release di WebHarbor – che funge da motore di gestione dei dati e delle sincronizzazioni remote – testimonia quanta attenzione ponga Ribo alle esigenze ed alle problematiche dei propri clienti, offrendo una soluzione anche perle situazioni più critiche.

    Tutti i sistemi mobile, ed ovviamente anche WebHarbor, presentano alcuni requisiti infrastrutturali, tra le quali citiamo:

    • Base dati gestionale (ERP) o altra origine dati da cui recuperare i dati “principali” (anagrafiche o tabelle di base, per esempio), “collegabile” ed “integrabile” al sistema WebHarbor
    • · Macchina server in grado di ospitare servizi, database, componenti e relative configurazioni
    • · Connettività a banda larga disponibile al momento della fruizione dei servizi
    • · Accessibilità del server tramite connettività, che implica la possibilità di contattare pubblicamente il server sfruttando la connettività a banda larga (firewall)

    Di ciascuno di questi possiamo definire anche due qualità non trascurabili:

    ·
    • · Prestazioni generali, sempre importanti a qualsiasi livello dell’infrastruttura
    • · Sicurezza, spesso sottovalutata ma ritenuta prioritaria da Ribo

    L’esempio più lampante riguarda proprio le infrastrutture SOHO.

    Identifichiamo con il termine SOHO (Small Office Home Office) quelle infrastrutture, comunemente composte da tecnologie molteplici e miste, che spesso evidenziano “mancanze” e/o limitazioni, a causa di budget contenuti oppure l’utilizzo di soluzioni meno professionali (da qui nasce anche il termine pro-sumer, professional-consumer). Il loro aspetto pseudo-domestico dimostra facilmente l’adattabilità richiesta al sistema WebHarbor.

    Dall’esperienza nel settore, maturata anche a fronte dell’analisi e risoluzione di molte delle criticità tipiche delle aziende italiane, Ribo ha identificato tre scenari “classici”:

    1. 1. Cloud Privato

      Il più comune, risiede totalmente nell’infrastruttura aziendale del cliente, integrando WebHarbor ad ambienti già esistenti. Si presuppone l’assenza di problemi e limitazioni tipiche. Non adatto ad infrastrutture SOHO, solitamente troppo carenti.

      Casi tipici
      • · Presenza di un ERP o altra origine dati non-obsoleti
      • · Macchina server di qualità sufficiente
      • · Connettività a banda larga sempre (o quasi) disponibile ed affidabile
    2. 2. Cloud Ibrido

      Il più dinamico, consente al cliente di mantenere la propria infrastruttura aziendale ed al contempo di “spostare” alcuni ambienti in un’infrastruttura pubblica, risolvendo problemi o limitazioni tipiche. Le infrastrutture SOHO possono rientrare automaticamente nelle casistiche tipiche, nel momento in cui si verificano delle “mancanze”, oltre a colmare le eventuali limitazioni.

      Casi tipici
      • · Presenza di un ERP o altra origine dati non-obsoleti
      • · Macchina server non all’altezza o di insufficiente qualità
      • e/o
        · Connettività a banda larga non disponibile o non affidabile
    3. 3. Cloud Pubblico

      Vera avanguardia: tutti o quasi gli ambienti risiedono in un’infrastruttura pubblica, risolvendo la mancanza di determinati ambienti o limitazioni tipiche. Le infrastrutture SOHO rientrano quasi sempre nelle casistiche tipiche, poiché presentano facilmente mancanze o limitazioni nell’infrastruttura.

      Casi tipici
      • · Assenza di un ERP o altra origine dati oppure base dati obsoleta o non integrabile
      • e/o
        · Macchina server non all’altezza o di insufficiente qualità
      • e/o
        · Connettività a banda larga non disponibile o non affidabile
    4. · Infrastruttura adatta a WebHarbor
    5. · Infrastruttura non adatta a WebHarbor o insufficiente

    Ribo in questo modo ha realizzato il suo sistema di cloud computing fornendo soluzioni adattabili ad ogni esigenza, implementandolo fin da subito nei software che più si prestano ad applicazioni di questo tipo: Smart.1 e Fireproof in primis. Rappresentazione grafica del sistema WebHarbor negli scenari Cloud Rappresentazione grafica del sistema WebHarbor negli scenari Cloud

    Oltre al sistema WebHarbor, Ribo è inoltre in grado fornire ai propri clienti, nonché di implementare nei nuovi prodotti, tecnologie di altissimo livello, soprattutto se destinate a soluzioni in mobilità, basandosi sulla piattaforma Microsoft Azure:

    Calcolo

    Macchine virtuali
    Consente di distribuire un'immagine di Windows Server o Linux nel cloud. È possibile selezionare le immagini da una raccolta o utilizzare immagini personalizzate.

    Servizi cloud
    Elimina la necessità di gestire l'infrastruttura server. Tramite ruoli Web e di lavoro, consente di creare, distribuire e gestire applicazioni moderne.

    Siti Web
    Consente di distribuire applicazioni Web in un'infrastruttura cloud affidabile e scalabile. È possibile adeguarsi rapidamente alle esigenze di traffico e applicazioni applicando scalabilità orizzontale, verticale o addirittura automatica.

    Servizi mobili
    Offre un servizio back-end cloud scalabile per compilare applicazioni Windows Store, Windows Phone, Apple iOS, Android e HTML/JavaScript. È possibile archiviare dati nel cloud, autenticare utenti e inviare notifiche push alle applicazioni in pochi minuti.

    Data Services

    Archiviazione
    Consente l'archiviazione di dati non relazionali, tra cui l'archiviazione di unità, BLOB, tabelle e code.

    Database SQL
    è un servizio di database relazionale che consente di creare, estendere e scalare rapidamente le applicazioni relazionali nel cloud.

    Backup
    è possibile gestire backup nel cloud attraverso i noti strumenti di Windows Server 2012, Windows Server Essentials 2012 o System Center 2012 Data Protection Manager.

    Cache
    Il servizio Cache di Azure è una soluzione scalabile, in memoria e distribuita che consente di compilare applicazioni altamente scalabili e caratterizzate da un'elevata velocità di risposta fornendo un accesso ai dati super veloce.

    HDInsight
    è un servizio basato su Hadoop che offre una soluzione Apache Hadoop nel cloud. È possibile sfruttare appieno il valore dei Big Data con una piattaforma dati basata sul cloud che gestisce dati di qualsiasi tipo e dimensione.

    Hyper-V Recovery Manager
    Hyper-V Recovery Manager favorisce la protezione dei servizi importanti coordinando la replica e il ripristino dei cloud privati di System Center 2012 in un percorso secondario.

     

    Servizi app

    Servizi multimediali
    offre soluzioni multimediali basate sul cloud per molte tecnologie esistenti, inclusi inserimento, codifica, conversione dei formati, protezione del contenuto e funzionalità di streaming sia su richiesta che dal vivo.

    Active Directory
    offre funzionalità di gestione dell'identità e controllo di accesso per le applicazioni cloud. È possibile sincronizzare le identità in locale e abilitare Single Sign-On per semplificare l'accesso alle applicazioni cloud da parte degli utenti. è disponibile in due livelli: Gratuito e Premium.

    Autenticazione a più fattori
    Autenticazione a più fattori consente di impedire l'accesso non autorizzato alle applicazioni locali e cloud tramite la fornitura di un ulteriore livello di autenticazione. È possibile soddisfare gli standard di conformità e di sicurezza dell'organizzazione offrendo al contempo agli utenti un pratico accesso.

    Service Bus
    è un'infrastruttura di messaggistica che risiede tra le applicazioni e consente a esse di scambiare messaggi per offrire scalabilità e resilienza migliori.

    Hub di notifica
    Gli hub di notifica offrono un'infrastruttura di notifiche push multipiattaforma e altamente scalabile che consente di inviare notifiche push a milioni di utenti contemporaneamente oppure di personalizzare le notifiche in base ai singoli utenti.

    Servizi BizTalk
    è un servizio di integrazione basato su cloud efficiente ed estendibile che offre funzionalità business-to-business (B2B) e di integrazione di applicazioni aziendali (EAI) per soluzioni di integrazione cloud e ibride.




    Utilità di pianificazione
    L'Utilità di pianificazione consente di richiamare azioni, che chiamano endpoint HTTP e HTTPS o inviano messaggi in una coda di archiviazione, in base a qualsiasi pianificazione. Con l'Utilità di pianificazione è possibile creare processi che chiamano servizi all'interno o all'esterno di Azure in modo affidabile e li eseguono immediatamente, secondo una pianificazione periodica o irregolare, o che ne impostano l'esecuzione in una data futura.

    Visual Studio Online
    Visual Studio Online offre una soluzione ALM basata su cloud che gestisce tutto, da archivi di codice ospitati e monitoraggio dei problemi a test di carico e build automatizzate. Inoltre è accessibile da praticamente qualsiasi luogo e consente la creazione gratuita di un account.

    Automazione
    consente di automatizzare la creazione, la distribuzione, il monitoraggio e la gestione delle risorse grazie a un motore di esecuzione del flusso di lavoro con scalabilità e affidabilità di livello elevato.

    Rete CDN di Azure
    La rete CDN (Rete per la distribuzione di contenuti) offre contenuti con esigenze elevate di larghezza di banda agli utenti finali in tutto il mondo con latenza bassa e disponibilità elevata tramite una rete affidabile di data center globali.

    Rete



    ExpressRoute
    ExpressRoute è un servizio che consente di creare connessioni private tra data center e l'infrastruttura esistente a livello locale o in un ambiente di collocazione. Le connessioni di ExpressRoute non sfruttano la rete pubblica di Internet e offrono maggiore affidabilità, velocità più elevate, minori latenze e una sicurezza superiore rispetto alle tipiche connessioni su Internet.

    Rete virtuale
    Rete virtuale consente di creare reti VPN (Virtual Private Network) e di collegarle in modo sicuro all'infrastruttura IT locale.

    Traffic Manager
    Traffic Manager consente di bilanciare il carico del traffico in arrivo tra più servizi ospitati, che si tratti di servizi eseguiti nello stesso data center o in data center diversi dislocati in tutto il mondo.


    Iscriviti subito alla newsletter Ribo