Voucher per la digitalizzazione delle Pmi 2017

  • Voucher per la digitalizzazione delle Pmi 2017

    Voucher per la digitalizzazione delle Pmi 2017

    A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera CIPE del 10 luglio 2017, che ha definito la dotazione finanziaria e l'ha suddivisa tra le regioni, e del successivo decreto direttoriale del 24 Ottobre 2017, sono state individuate le modalità e i termini per poter usufruire dei voucher per la digitalizzazione delle PMI in tutto il territorio italiano.

    Di cosa si tratta?

    Si tratta di una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede l’erogazione di un voucher con importo non superiore ai 10.000€ per consentire l’attuazione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e ammodernamento tecnologico.

    Cosa viene finanziato?

    Il voucher per la digitalizzazione delle PMI può essere utilizzato per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che permettono di:

    • migliorare l'efficienza aziendale, come gestionali e strumenti a supporto della gestione dei processi;
    • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
    • sviluppare soluzioni di e-commerce;
    • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
    • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

    Gli acquisti devono essere effttuati successivamente alla prenotazione del Voucher.

    A chi è rivolto?

    Possono presentare domanda le imprese in possesso dei seguenti requisiti:

    • qualificazione di micro, piccola o media impresa, cioè un’impresa con meno di 250 dipendenti e con un fatturato inferiore a 50 milioni di euro oppure un totale di bilancio inferiore a 43 milioni di euro
    • non rientrare tra le imprese attive nei settori esclusi dall’art. 1 del regolamento n. 1407/2013 (settore dell’agricoltura e della pesca)
    • avere sede legale e/o unità operative sul territorio nazionale ed essere iscritte al Registro delle Imprese
    • non essere sottoposte a procedura concorsuale e non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente
    • non aver ricevuto altri contributi pubblici per le spese oggetto della concessione del voucher.


    Come fare domanda per il voucher per la digitalizzazione?

    Ogni azienda può usufruire di un unico voucher con importo non superiore ai 10.000€, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

    La domanda può essere presentata tramite la procedura informatica che verrà attivata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico, a partire dalle 10:00 del 30 Gennaio 2018 e fino alle 17:00 del 9 Febbraio 2018. Già dal 15 Gennaio 2018 sarà però possibile accedere alla procedura e compilare la domanda.

    Per poter partecipare bisogna essere in possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella PEC attiva e registrata nel Registro delle imprese.

    Per l’assegnazione definitiva e la concessione del voucher, l’azienda iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando i titoli di spesa.

    In seguito ad una serie di verifiche istruttorie, il Ministero determinerà poi con proprio provvedimento l'importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

    Approfitta anche tu di questa importante opportunità: avvia il tuo processo di digitalizzazione! Noi possiamo aiutarti.

    Contattaci per analizzare insieme come entrare nel mondo “digital”, o migliorare i tuoi risultati fino ad ora ottenuti!

    Iscriviti subito alla newsletter Ribo