Variazione Aliquota Iva

  • Variazione Aliquota Iva

    Variazione Aliquota Iva

    Gentili Clienti, abbiamo pensato di farvi cosa gradita inviandovi i punti principali della nuova legge in materia Fiscale riguardo la variazione dell’aliquota Iva ordinaria e delle conseguenti modifiche da apportare in Arca Evolution. Consigliamo quindi di leggere attentamente e in maniera scrupolosa i vari punti della legge e le istruzioni per la riconfigurazione di Arca, in modo da non commettere errori in fase operativa.

    Aumento dell’aliquota ordinaria IVA dal 20% al 21%: immediati riflessi operativi

    A partire dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del D. L. 138/2011 (attualmente al vaglio della Camera dei Deputati e che presumibilmente verrà approvato nei primi giorni della corrente settimana con effetto immediato), l’aliquota IVA ordinaria del 20% viene innalzata al 21%. Per le operazioni effettuate prima di tale data, risulta quindi applicabile la "vecchia" aliquota IVA del 20%, mentre per le operazioni effettuate successivamente sarà applicabile quella "nuova" del 21%.

    Ciò premesso segnaliamo con urgenza le seguenti questioni operative:

    • • gli utilizzatori di REGISTRATORI DI CASSA è opportuno che si mettano già da ora in contatto con i fornitori che effettuano la manutenzione/sostituzione degli stessi al fine di programmare l’intervento di modifica/aggiornamento del registratore in modo da poter emettere tempestivamente gli scontrini aggiornati alla nuova aliquota IVA a partire dal giorno stesso in cui sarà applicabile la nuova aliquota;
    • • coloro che si avvalgono della FATTURAZIONE DIFFERITA (di cui all’art. 21, co.4 del DPR 633/72), che consente di emettere un’unica fattura riepilogativa delle consegne avvenute durante un mese solare documentate da DDT, dovranno dividere le operazioni effettuate in base alla data di effettuazione delle consegne: per le consegne effettuate fino al giorno antecedente all’entrata in vigore della legge di conversione si deve applicare l’Iva con l’aliquota del 20%; per quelle successive il 21%, "spaccando" in due la fattura differita emessa entro il giorno 15 del mese successivo; a tal proposito è consigliabile per praticità l’emissione di due distinte fatture: una per le operazioni al 20% e un’altra per quelle al 21%;
    • • in caso di pagamenti di ACCONTI SU FATTURE, per gli acconti corrisposti prima dell’entrata in vigore della legge di conversione, si deve applicare l’IVA con l’aliquota del 20% (a nulla rilevando che la consegna del bene avvenga in data successiva), fermo restando che sull’importo a saldo (ad esempio corrisposto alla consegna) si renderà applicabile l’aliquota del 21%;
    • • in caso di emissione di NOTE DI VARIAZIONE (ex. art. 26 DPR 633/72), se all’operazione originaria è stata applicata l’IVA al 20% (in quanto effettuata prima dell’entrata in vigore della legge di conversione), alla successiva nota di variazione (in aumento o in diminuzione) si rende applicabile la medesima aliquota del 20%, anche se il documento è emesso successivamente all’entrata in vigore della legge in questione;
    • • per le cessioni di beni o le prestazioni di servizi EFFETTUATE NEI CONFRONTI DELLO STATO E DEGLI ENTI PUBBLICI E ISTITUTI indicati nel comma 5 dell’art. 6 del decreto IVA (Regioni, Province, Comuni, Asl, Istituti universitari, ecc.) con IVA IN SOSPENSIONE, in base al comma 2-quater aggiunto all’art. 2 del D.L. 138, se la fattura è emessa e contemporaneamente registrata fino al giorno precedente all’entrata in vigore della maggiorazione IVA, si mantiene l’aliquota del 20%, anche se il corrispettivo non è stato ancora pagato;
    • • in caso di emissione della fattura prima del momento di effettuazione dell’operazione (solitamente prima della consegna del bene o del pagamento del corrispettivo) resta valida l’aliquota vigente alla data di emissione della fattura;
    • • per i PROFESSIONISTI, in caso di emissione di NOTE PROFORMA, qualora l’incasso e/o l’emissione della relativa fattura definitiva avvengano successivamente all’entrata in vigore della nuova aliquota, la fattura dovrà essere aggiornata con la nuova aliquota; si invitano pertanto i professionisti che, alla data di entrata in vigore della nuova aliquota, si trovassero ad avere ancora fatture proforma da incassare, a riemettere tali proforma indicando la nuova aliquota IVA;
    • • per i CLIENTI di professionisti che pagheranno (DOPO l’entrata in vigore del D.L. 138/2011) FATTURE PROFORMA (tra cui quelle del Nostro Studio) ricevute PRIMA dell’entrata in vigore della nuova aliquota, è consigliabile che si rivolgano al prestatore del servizio al fine di ottenere la fattura proforma ri-emessa con l’applicazione della nuova aliquota.

    Si precisa che tale variazione interessa solamente l’aliquota ordinaria del 20%, mentre rimangono immutate le aliquote ridotte del 4% e del 10%.

    Si segnala che le informazioni riportate nel presente avviso si riferiscono a quanto ufficialmente noto al 12/09/2011, dopo l’approvazione del testo della legge di conversione al Senato. Per ogni dubbio o chiarimenti si invitano i clienti a rivolgersi prontamente al proprio professionista di riferimento.

    Soluzione RIBO

    I programmatori Ribo si collegheranno ai vostri server per configurare in modo rapido, preciso e sicuro tutte le configurazioni necessarie. Arca è già pronto per la gestione della nuova aliquota IVA. Ribo si impegna nel aiutarvi a superare questa difficoltà nella maniera più semplice proponendo 2 soluzioni a vostra scelta:

    • Potete variare autonomamente le configurazioni e impostazioni del gestionale seguendo passo passo le istruzioni che potete richiedere allo staff Ribo

    Vostro compito fondamentale, sarà quello di verificare la data corretta di decorrenza della nuova legge.

    • I programmatori Ribo si collegheranno ai vostri server per configurare in modo rapido, preciso e sicuro tutte le configurazioni necessarie. L’intervento durerà circa 1 ora e sarà fatturato a consuntivo alla tariffa standard.

    Nel caso preferiate l’intervento da parte di un programmatore RIBO, vi consigliamo di contattarci al più presto e di prenotare l’intervento. Per chi invece gestisce il REGISTRATORE DI CASSA collegato al gestionale è obbligatorio l’intervento dei nostri programmatori.

    Restiamo a vostra completa disposizione per qualsiasi eventuale dubbio.

    Iscriviti subito alla newsletter Ribo